Il Parco di Kadriorg

Oltre alla caratteristica Old Town, tra le zone più apprezzate dai turisti in visita a Tallinn ci sono i parchi situati sul versante orientale della baia cittadina.

Il più conosciuto è il Parco di Kadriorg,  molto amato dagli stessi abitanti di Tallinn, che durante il week-end trascorrono spesso il proprio tempo libero scorrazzando e rilassandosi in questa incantevole area verde.

Il Parco fu creato tra il 1718 e il 1725 dall’architetto italiano Niccolò Michetti, su commissione di Pietro il Grande. Il nome di questo spazio naturale deriva proprio dalla moglie dello Zar: Caterina. In estone, infatti, la parola  “Kadriorg” significa “la pianura di Caterina”.

Questa area verde è rimasta in gran parte un parco boscoso all’inglese, che conta la presenza di alberi come querce, tigli e abeti. Al suo interno ci si può imbattere in angoli decisamente romantici come il laghetto dei cigni, abbellito da fontane e da un gazebo bianco.

La vera “perla” del parco resta comunque Kadrioru Loss, imponente palazzo fatto costruire da Pietro il Grande. L’edificio – dietro il quale si estende un curatissimo giardino settecentesco – è considerato uno dei più significativi esempi di arte barocca dell’Europa Settentrionale. La fama di Kadrioru Loss deriva anche dal fatto che al suo interno è ospitato uno dei più importanti spazi espositivi dell’Estonia, il Museo d’arte di Kadriorg, che custodisce opere fiamminghe, olandesi, tedesche e italiane.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>