Alla scoperta delle Isole Estoni

Tra le mete più degne di nota, in Estonia, ci sono le isole, in cui vale sempre la pena fare una capatina, d’estate e non solo. Questi territori conservano un habitat pressoché incontaminato, oltre a tracce evidenti di come vivevano le antiche popolazioni estoni.

Visitarle tutte sarebbe un’impresa titanica. L’Estonia conta infatti più di 1.500 isole. E’ comunque raccomandabile fare una gita almeno nelle più grandi: l’Isola di Saaremaa e quella di Hiiumaa. Abitata per più di ottocento anni, Saaremaa (la più estesa tra le isole estoni) deve gran parte del suo fascino alla propria cornice naturale che, ogni anno, diviene luogo d’elezione per decine di specie di uccelli migratori. Nell’isola si può visitare il Vilsandi National Park, un’area protetta molto apprezzata dagli amanti di bird watching.

Ma Saarema non è solo sinonimo di natura. Nell’isola è conservata anche l’unica fortezza medievale intatta dei Paesi Baltici: il Castello Episcopale che sorge a Kuressaare, capitale – e unica città – isolana. La roccaforte costituisce il vero simbolo di Saarema, piccola perla baltica che negli ultimi anni ha acquisito ulteriore valore anche grazie all’attività termale, particolarmente gettonata in Estonia.

I turisti più curiosi possono, invece, alimentare la propria fantasia, andando alla scoperta dei 9 crateri, frutto dell’impatto con un meteorite che migliaia di anni fa, cadendo, si frantumò per poi schiantarsi sull’isola. Spicca tra tutti, il cratere principale di Kaali, che presenta una profondità di 22 metri e un diametro di 100. Secondo la mitologia, questa cavità – che oggi ospita un incantevole laghetto – costituiva, in tempi remoti, la tomba del Dio Sole. Nelle sue vicinanze, alla distanza massima di un km, si possono ammirare gli altri otto crateri, di diametro inferiore e molto meno profondi.

Non meno pittoresca è l’Isola di Hiuuma, anch’essa luogo ideale per gli amanti della natura. Le peculiarità ambientali che la contraddistinguono, la rendono molto piacevole sia d’estate, grazie alle belle spiagge dorate e ai fitti boschi, sia in inverno quando le sue terre sono coperte da candide nevi.

Hiuuma si distingue anche per le sue attività culturali, in particolar modo per i Festival musicali estivi, tra cui sono da ricordare lo Hiiu Folklore Festival e gli Hiiumaa Chamber Music Days.

LEGGI ANCHE:

  1. Il Parco Nazionale di Lahemaa
  2. Il Parco di Kadriorg

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>