Le dieci cose da non perdere (secondo noi) a Tallinn

Difficile fare una classifica delle “cose da vedere”, sia con riferimento all’ Estonia che alla sua capitale Tallinn. Ci proviamo lo stesso, cimentandoci in un estremo esercizio di sintesi , immaginando un week-end lungo nella capitale estone, con poco tempo a disposizione e molte cose da vedere. Abbiamo quindi, volutamente omesso da questa lista, musei, teatri, cinema, locali, ristoranti ed altri luoghi assolutamente meritevoli e di interesse (che ci proponiamo di analizzare in maniera più approfondita e meno didascalica nei prossimi post). Quello che segue, vuole essere un piccolo vademecum fotografico. Nulla di più. I luoghi, se pur numerati, non seguono alcun criterio d’importanza. L’unico criterio adottato è di natura strettamente geografica e di collocazione sul territorio, immaginando (e solo in parte suggerendo) un itinerario-tipo.

1) Raekoja Plats (Piazza del Municipio)

Nucleo centrale dell’Old Town di Tallinn, deve il proprio nome al Municipio, costruzione in stile gotico del XIV secolo. Molto simile ad altre piazze dell’Europa centrale è stata teatro nei secoli di mercati e feste popolari, di esecuzioni e sommosse. Nel mese di Dicembre viene allestito il Mercatino Natalizio. Rappresenta il cuore turistico di Tallinn.

2) Le mura della città medioevale

L’intera cinta muraria difensiva eretta a partire dal XIII secolo, arrivò a superare abbondantemente i 2 km, per un’altezza che variava dai 12 ai 16 metri, puntellata da oltre 40 torri. Oggi la lunghezza delle mura è complessivamente di 1,8 km con 26 torri.

3) La Chiesa del S.Spirito

In un edificio gotico risalente al XIII secolo è caratterizzata da uno dei simboli di Tallinn, l’orologio magistralmente lavorato e dai colori bluastri ed oro. Un incendio nel 1684 arrecò gravi danni a tutta la struttura. Fu il primo luogo di culto a Tallinn dove vennero professate celebrazioni in lingua estone. Il campanile del 1433 è il più vecchio di tutta l’Estonia.

4) Il Passaggio di Caterina (Katariina käik)

Un altro dei simboli della Tallinn medievale è rappresentato da questo suggestivo e romantico passaggio che unisce unisce le vie Vene e Müürivahe.

5) Il Duomo (Toomkirik)

La costruzione, imbiancata a calce, ebbe gettate le prime fondamenta nel XIII secolo per volere del Re danese Valdemaro II. Come molti edifici in Tallinn venne quasi distrutta da un rovinoso incendio nel 1684. Il re svedese Carlo VI diede il via all’opera di ricostruzione. L’aspetto odierno risale al finire del 1700 con la definizione della guglia barocca.

6) Toompea Castle

Sede dell’ odierno Parlamento Estone (il Riigikogu). La costruzione originaria risale al 1227. La Camera del Parlamento restaurata nel 1998 si può visitare.

7) Cattedrale Alexander Nevsky

Costruita a cavallo tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 per volere dello Zar Alessandro III, caratteristica per il suo stile ortodosso con le classiche cupole a cipolla. Le icone, i mosaici e persino le campane furono fatte arrivare dalla non lontana San Pietroburgo. Luogo di culto per tutta la comunità ortodossa della capitale.

8)  Kiek in de Kök

Probabilmente la più importante delle torri difensive della città, situata sulla collina di Toompea
ospita una dei musei più interessanti di Tallinn.

9) Le Viste Panoramiche da Toompea

Paradiso dei fotografi in ogni stagione dell’anno, a Toompea ci sono diversi punti di osservazione,
come la Terrazza Patkuli da dove è possibile ammirare una splendida visuale in direzione nord,
verso il mare, a “volo d’uccello”, sulle mura e sulle torri dell’ Old Town.

10) Kadriorg

Il Parco di Kadriorg con il suo omonimo Palazzo (progettato dall’architetto italiano Niccolò
Michetti), a poco più di due km ed est dell’Old Town, meta di rilassanti passeggiate è molto
amato dagli abitanti di Tallinn. Il Palazzo ospita un ricco Museo con dipinti, affreschi
e raccolte d’arte.

4 risposte a Le dieci cose da non perdere (secondo noi) a Tallinn

  1. Daria scrive:

    Ho in programma un viaggio a Tallinn per la prossima primavera. Dove mi consigliate di soggiornare in zona lungomare (mi sembra si chiami Pirita, se non erro…) o in centro? I prezzi dove sono più convenienti?
    Grazie mille.

    • Gianluigi scrive:

      La ricettività alberghiera in Estonia (ed in particolare a Tallinn) abbonda di soluzioni, con un’offerta che varia dagli alberghi di lusso agli ostelli, dagli appartamenti alle camere presso privati. Generalmente il rapporto qualità-prezzo è molto buono. Tallinn è una città dalle dimensioni relativamente ridotte, ma sinceramente ti consiglierei di trovare una sistemazione in centro (se non proprio nell’Old Town nelle aree limitrofe). Il lungomare (non erri, si chiama Pirita…) tenderei a sconsigliartelo come sede del tuo soggiorno estone…non perchè non sia gradevole svegliarsi la mattina con di fronte il Golfo di Finlandia, bensì per una valutazione prettamente logistica…considerando che, in larga maggioranza le attrazioni di carattere turistico si trovano in centro.
      Di seguito alcuni siti che possono facilitare la tua ricerca.
      Ciao e buon viaggio in Estonia!

      Ostelli: Estonian Youth Hostel Association- http://www.balticbookings.com

      Appartamenti: http://www.apartment.ee http://www.erel.ee

      Hotel: http://www.booking.com/Tallinn

  2. Daria scrive:

    Grazie mille! Allora opterò per il centro. Tra l’altro ho visto che l’Old Town è davvero caratteristica. Grazie ancora e a risentirci.

  3. Federica scrive:

    Io ci sono stata due volte , una a settembre e ho soggiornato vicinissima al porto trovandomi i benissimo, la settimana scorsa ci sono ritornata ed ho soggiornato all’hotel Viru in pieno centro ho scelto questa opzione perché pensando al freddo avevo pensato che forse sarebbe stato meglio essere in zona centralissima, ottima scelta anche questa volta, insomma per farla breve ogni sistemazione a Tallinn é ottima dipende solo da quello che si cerca…
    Visitate questa splendida città vi affascinerà !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>