Il quartiere Rotermann di Tallinn

Storico quartiere della capitale sorto nel XIX secolo, oggi al centro di un intenso programma di riconversione e di risanamento urbano. Deve il suo nome all’impresa che più di tutte contribuì alla realizzazione di questo ex distretto industriale: la Rotermanni Tehased (Fabbriche Rotermann).

L’edificio più antico, il Department Store Rotermann è stato completato nel lontano 1850 e recentemente ha ospitato la Facoltà di Pedagogia dell’Università di Tallinn. La vecchia ciminiera è stata costruita nel 1902 mentre nel 1904 venne realizzato un mulino di 5 piani per la lavorazione del grano. Qui si trovava il Magazzino del Sale, fatto costruire nel 1908 su progetto dell’ingegnere di origine baltiche tedesche Ernst Bousted.

Negli anni ’20 fu proprio a Rotermann che nacquero i primi concessionari d’auto di tutta l’Estonia. Lo scoppio della seconda guerra mondiale e la successiva occupazione sovietica segnarono per oltre quarant’anni la vita di questo quartiere. Tutte le aziende furono nazionalizzate. Successivamente all’Indipendenza del 1991, Rotermann ha dato impulso a diversi progetti di rivalutazione e di riconversione che lentamente hanno trasformato, in maniera armoniosa e al contempo originale l’intera area.

     

        

Nel 2001 venne inaugurata la più grande multisala di Tallinn, il Coca Cola Plaza, un cinema dotato di ben 11 sale. In un ambiente quasi totalmente pedonalizzato sono sorte boutique, ristoranti e uffici. La piazza, nel cuore del quartiere, ospita i mercatini tipici del periodo natalizio e gruppi musicali dal vivo nella stagione estiva. La trasformazione del vecchio quartiere industriale Rotermann non è finita e di certo gli architetti studieranno soluzioni nuove e suggestive per uno dei luoghi più interessanti della città.

     

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>